L’ampliamento del progetto di restauro di Palazzo Starita: il caffè letterario.

L’acquisizione del locale di Piazza Mercantile n. 84 da parte di Fondazione Puglia, e la successiva concessione in comodato a Puglia Cultura e Territorio S.r.l., che si occuperà dei lavori di restauro, ha permesso l’ampliamento dell’iniziale progetto, e in particolare la valorizzazione del Caffè letterario al piano terra.

Planimetria dell’isolato oggetto di restauro

Infatti, la posizione che Palazzo Starita occupa nella struttura urbanistica della città, ne fa un punto cardine tra la città vecchia e il Borgo. In particolare, la conformazione delle due Piazze, Ferrarese e Mercantile, con l’articolazione del vecchio Sedile, con la sua area esterna ed il cortile, il loggiato settecentesco, la rampa di salita sulla muraglia, vengono a costituire un’occasione di compenetrazione e fruizione di spazi, che risultano assolutamente inediti per il cittadino.

Pianta del caffè letterario con gli ingressi sulle due piazze
Sezione di Palazzo del Sedile

Il caffè letterario, pensato al piano terra con accesso differenziato dalle due piazze, si offre come una occasione di visita agli immobili, oltre che come luogo di organizzazione di eventi, con possibilità di fruizione di ampi spazi esterni e interni.

Nel progetto, l’accesso ai piani superiori di Palazzo Starita, rimane indipendente dagli spazi dedicati al caffè letterario tramite il portone principale.

Il restauro del locale di Piazza Mercantile risolve i problemi di criticità delle murature e di umidità di risalita, con il rifacimento completo del sistema di ventilazione dei contromuri, che saranno realizzati con materiali lapidei.

Torna in alto